martedì 27 dicembre 2011

Il cheese cake col pane toscano

I could have seen for miles and miles
I could have made you feel alive
I could have placed us in exile
I could have shown you how too cry 
(manic street preachers)

In cucina c'é silenzio. Sì il rumore è talmente forte che sembra di essere immersi nell'acqua, o più facilmente ci si crea una propria bolla: un pò come nella vita di tutti i giorni, del resto.
A volte invece ci sono cucine talmente "rumorose" che capita di guardarsi senza neanche sapere il nome di chi ti ha appena preso il prezzemolo tritato dal bancone: un pò come nella vita di tutti i giorni, del resto.
Ma allora perchè qualcuno sceglie di chiudersi là dentro, quando si soffrirebbe allo stesso modo anche da qualsiasi altra parte?
E' un pò come quando si è innamorati: pesano di più le piccole cose belle, che le grandi cose brutte; almeno finchè non arriva il primo "se"...
Insomma, ero in mezzo a questa idea un pò romantica e malinconica con una bella fetta di pane, e lei aspettava una degna proposta per pranzare insieme, ma proprio allora è arrivato quel "se" ... ahi ahi... tutto rimandato alla cena!


ingredienti per 8 persone:

per LA BASE: 

300gr di pane toscano (non salato)
150gr di burro fuso
2 cucchiaini di zucchero di canna
2 cucchiai di latte per ammollare il pane
per LA CREMA: 
50 gr di maizena
il succo di mezzo limone
100ml di panna fresca
250gr di ricotta
2 uova
1 bustina di vanilina
100gr di zucchero

Procedimento:

LA BASE: dopo aver messo ad ammollare il pane col latte strizzarlo, poi metterlo in un frullatore col burro fuso e lo zucchero di canna: iniziare a tritare e continuare sino ad ottenere un impasto compatto e liscio; foderare una teglia con carta forno e stendere l'impasto lasciando un pò di bordo rialzato. In frigo per un'oretta.
LA CREMA:
uova, zucchero, vanillina vanno frullate assieme in una terrina fino ad ottenere una bella montatura;
aggiungere la maizena sempre frullando;
prendere la spatola e aggiungere in sequenza la ricotta, il limone, la panna (non montata), amalgamando bene il tutto sino ad ottenere un composto dalla consistenza vellutata;
preriscaldare il forno a 180°, versare la crema nella teglia con la base di pane, infornare per 30', poi abbassare il forno a 160° e tenere per altri 30';
a fine cottura aprire lo sportello e lasciare raffreddare.
appena sarà freddato abbastanza mettere in frigorifero a riposare almeno 6 ore (se non avete abbattitore), meglio una nottata; si serve con zucchero a velo, o caramello, o una qualsiasi salsa ai frutti di bosco, o frutti di bosco saltati in padella con burro e zucchero di canna.

... a volte penso che le cucine siano luoghi così inospitali per via dei cuochi, e le persone che mi conoscono sono d'accordo con me.


Auguri di buone feste a tutti, a presto!


16 commenti:

  1. altro che cheese cake....qua ci vuole un bel tiramisù con variante mascarpone e cioccolato!

    RispondiElimina
  2. Mi piace l'uso del pane come base...sulle cucine e i cuochi sospendo il giudizio!
    Auguri di un felice anno nuovo
    loredana

    RispondiElimina
  3. Insolito ma sicuramente geniale l'uso del pane in questa preparazione. C'è sempre da imparare da te ;-)

    RispondiElimina
  4. La provo perchè mi devo togliere questa curiosità...

    RispondiElimina
  5. All'apparenza inospitale ma direi di grande cuore!
    interessante
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  6. Carina da matti questa ricetta! Molto inteerssante...Copio e ti faccio sapere. tanti cari auguri!!!!
    simona e sonia

    RispondiElimina
  7. un ironico cheese cake alla toscana, sei forte Matteo!
    penso che le cucine siano piccoli universi a se stanti, con le loro regole, i loro rumori e silenzi, gioie e dolori e se, come fuori ma da dentro....le tue riflessioni mi ispirano, grazie
    ciao
    Cristina

    RispondiElimina
  8. Ottima, golosissima idea! Infiniti auguri di Buon Anno, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Matteo è sempre un piacere passare di qui... e lo faccio spesso, anche se il "tempo tiranno" non mi lascia il posto per divagazioni e parole... Questa cheesecake, però, o forse la solennità dell'anno che inizia (e non di quello che finisce!!) mi impongono una sosta.... Complimenti, è fantastico e... milioni di auguri!
    Deborah

    RispondiElimina
  10. @MATTEO: i migliori auguri a tutte-i, che il 2012 porti quello che più desiderate.

    RispondiElimina
  11. ciao Matteo ottima questa cheesecake fatta con il pane toscano per me e' una novita'! ti auguro un buon fine anno e uno strepitoso 2012! baci

    RispondiElimina
  12. Il tempo è sempre poco, ma eccomi qui almeno per augurare a te e famiglia un buon fine ed un 2012 pieno di amore, felicità e lavoro! un bacio, Gianni

    RispondiElimina
  13. Ma che splendida ricetta! Mai sentita col pane toscano! Da provare assolutamente! Complimenti per l'originalità... un abbraccio e buon anno!

    RispondiElimina
  14. ciaooo ti andrebbe di partecipare al nostro contest? ti aspettiamo
    http://blog.giallozafferano.it/dolcidelizie/2012/01/05/1°-contest-il-re-della-tavola-il-cioccolato/

    RispondiElimina